Una rapida panoramica della sesta direttiva antiriciclaggio

Foto della bandiera dell'Unione europea su un albero

L'AMLD6 è l'ultima arma dell'Unione europea per combattere la criminalità finanziaria. Porta ulteriori requisiti normativi antiriciclaggio per le imprese obbligate, come le banche. Quali sono questi cambiamenti? E quali azioni devono essere intraprese dalle aziende interessate?

Il 3 dicembre 2020, la sesta iterazione della Direttiva Antiriciclaggio dell'Unione Europea (6AMLD) è entrato in vigore. Le entità regolamentate che operano nell'UE devono essere conformi entro il 3 giugno 2021. Le entità obbligate includono banche, società di investimento, organizzazioni di gioco e servizi finanziari.

Basandosi sulla quinta versione della direttiva, la 6AMLD ha ampliato la portata degli obblighi e delle sanzioni per le società che gestiscono transazioni finanziarie di volume in diversi modi:

Cooperazione ampliata e Armonizzazione

I requisiti sono stati armonizzati in tutti i paesi del blocco UE, richiedendo la cooperazione transfrontaliera e l'eventuale perseguimento dei trasgressori all'interno di un unico stato eletto dell'UE.

È stato concordato un elenco ampliato di 22 reati presupposto (crimini che creano ricchezza che il riciclaggio di denaro nasconde) e ora include per la prima volta la criminalità informatica.

L'aggiunta della criminalità informatica all'elenco dei reati presupposto significa che le aziende che operano nell'ambiente FinTech devono migliorare le proprie misure Know Your Customer (KYC) e Antiriciclaggio (AML) a causa dell'aumento del rischio di non conformità. Anche le piattaforme di e-commerce sono a rischio quando i criminali prendono di mira i loro clienti su larga scala e non sono in atto misure di protezione sufficienti.

6AMLD 22 reati presupposto armonizzati da ComplyCube
6AMLD Ha armonizzato 22 reati presupposto

Ora, quando i reati-presupposto vengono commessi in una nazione dell'UE e i proventi criminali vengono riciclati in un'altra, ci sono requisiti per la collaborazione, anche quando un reato-presupposto non è generalmente perseguito all'interno di un determinato paese membro. 6AMLD stabilisce anche i fattori che devono essere presi in considerazione quando le autorità decidono dove e come perseguire le persone, compreso il paese di origine, la nazionalità e il paese in cui è stato commesso il reato.

Maggiore responsabilità e portata

Ai sensi della 6AMLD, coloro che assistono passivamente il riciclaggio di denaro, o lasciano che tali reati non vengano denunciati, possono essere ritenuti personalmente responsabili.

In precedenza, solo le società sarebbero state principalmente ritenute responsabili. Ora, i singoli decisori all'interno di un'organizzazione possono anche essere perseguiti per reati tra cui "favoreggiamento", "istigazione" o "tentativo" di riciclaggio di denaro.

Inoltre, tutte le “persone giuridiche”, comprese le ditte individuali e le società di persone, saranno penalmente responsabili per aver consentito attività illecite sulle loro piattaforme o all'interno delle loro attività.

Questa definizione più ampia di illecito e l'espansione di chi può essere ritenuto responsabile espone le aziende senza adeguate misure AML/KYC a rischi significativi. L'adozione di misure di sicurezza aggiornate garantirà che il personale non sia tentato di impegnarsi in queste attività illecite.

Penalità aumentate

In precedenza, la pena minima per riciclaggio di denaro era di un anno di carcere. Sotto 6AMLD, questo è stato notevolmente aumentato. Una pena detentiva di quattro anni è ora la pena minima. Sono stati inoltre aggiunti poteri giudiziari per imporre ammende individuali e limitare l'accesso alle finanze pubbliche.

Il parlamento dell'UE vede queste sentenze rafforzate e poteri giudiziari come un deterrente più forte per i riciclatori di denaro e i loro facilitatori e una dichiarazione di impegno più significativo per prevenire tali attività.

Misure che possono essere prese per la conformità alla 6AMLD

L'estensione della responsabilità, l'aumento delle sanzioni e l'ampliamento della definizione di reato di riciclaggio creano un rischio significativo per le istituzioni finanziarie e le imprese.

Negli ultimi anni si è assistito ad un aumento dell'automazione”microlavaggio", in cui i criminali utilizzano piattaforme di pagamento digitali, siti di e-commerce, giochi online e transazioni di gig economy per nascondere grandi quantità di denaro in migliaia di piccole transazioni. Tenendo presente questa tendenza, le misure AML sono vitali per TUTTE le aziende che gestiscono pagamenti digitali.

Se puoi dimostrare l'identità delle persone che utilizzano la tua piattaforma o servizio utilizzando misure KYC come biometria, CAPTCHA e Multi-Factor Authentication (MFA), stai già mitigando il rischio. È possibile implementare altre misure AML e la conformità è assicurata quando si incorpora una suite di API di conformità nelle misure di sicurezza informatica e KYC.

Riepilogo

AMLD6 è la sesta iterazione della Direttiva Antiriciclaggio dell'Unione Europea. Si basa sul suo predecessore, AMLD5, introducendo ulteriori requisiti normativi in materia di AML per le imprese obbligate, incluso il monitoraggio di nuovi reati presupposto. Sottolinea inoltre la responsabilità individuale introducendo misure punitive rafforzate e meccanismi per la cooperazione transfrontaliera tra gli Stati membri.

Pertanto, le imprese obbligate devono acquisire una buona comprensione del nuovo panorama normativo, garantendo che il personale e il management siano formati di conseguenza. Le aziende dovrebbero anche esaminare la loro capacità tecnologica AML per garantire che soddisfi l'ambito normativo più ampio.

Le imprese obbligate potrebbero dover:

  • Aggiorna il loro AML/KYC programma di conformità, standard e politiche per riflettere il miglioramento dell'ambiente normativo e l'aumento del rischio legale, tenendo conto degli ultimi aggiornamenti da FinCen e GAFI.
  • Stabilire piani di formazione per i dipendenti per coprire le implicazioni dei requisiti AML rafforzati, inclusa l'identificazione di attività sospette associate all'elenco ampliato dei reati presupposto.
  • Rivalutare le metodologie di punteggio del rischio esistenti e gli indicatori chiave di rischio (KRI) attraverso le loro procedure e processi interni
  • Rivedi tutto screening dei clienti processi e adeguare le soglie per riflettere l'aumento del rischio di AML.
  • Stabilire processo di screening dei media avversies per identificare le notizie rilevanti e allinearle ai nuovi KRI.

Per favore contattaci per saperne di più su come CompyCube può aiutarti a rispettare la sesta direttiva antiriciclaggio dell'UE.

Sommario
    Aggiungi un'intestazione per iniziare a generare il sommario

    Altri post

    Verifica dell'identità di incontri online ComplyCube KYV

    KYV: Verifica dell'identità di incontri online per un romanticismo sicuro

    Know Your Valentine (KYV) è il processo di mitigazione dei pericoli nel settore degli appuntamenti online. Questa guida celebra San Valentino, l'importanza di una piattaforma sicura e tratta della verifica efficace dell'identità delle app di appuntamenti....
    ComplyCube riceve la certificazione ACCS di verifica dell'età tramite lo schema di certificazione del controllo dell'età

    ComplyCube ottiene la certificazione ACCS per la verifica dell'età

    ComplyCube ha ottenuto la Certificazione ACCS per i Sistemi di Controllo dell'Età e per la Protezione dei Dati e della Privacy. Questa certificazione, assegnata dall'Age Check Certification Scheme, consolida l'impegno della piattaforma AI nella protezione dei minori online....
    ComplyCube vince 3 Trustradius Awards 2023 per IDV

    ComplyCube chiude il 2023 con 3 TrustRadius Best Of Awards in IDV

    ComplyCube si è assicurato altri 3 premi da aggiungere alla sua serie di riconoscimenti in vista del nuovo anno. I premi TrustRadius Best Of denotano i leader del settore IDV in base a 3 parametri: rapporto qualità-prezzo, migliore relazione e set di funzionalità....